Sport

L'assessore allo sport si è attivato

Da mesi i dirigenti delle squadre calcistiche armerine lamentano condizioni deplorevoli per i bagni e gli spogliatoi del campo sportivo piazzese, così com'è possibile vedere in foto. Situazione ormai insostenibile per le lamentale continue delle squadre ospiti, costrette a tornare sugli autobus senza aver avuto la possibilità di usufruire di docce e di servizi igienici adeguati. Fra le problematiche emergenti quelle della mancanza di acqua e soprattutto di acqua calda, oltre alla sporcizia imperante ovunque. Finalmente ieri mattina 4 Dicembre  si è tenuto un incontro con l'assessore allo sport Renzo Amore, dove lo stesso avrebbe preso concreti impegni. Infatti entro venerdì dovrebbero esserci delle novità positive, ovvero la possibilità di utilizzare gli spogliatoi prefabbricati per la squadra ospite, dove lo stesso Renzo Amore si è impegnato a far collocare dei boiler per l'erogazione dell'acqua calda. Questo per tamponare ovviamente un problema che non è risolvibile in poco tempo ma che soprattutto richiede dei fondi attualmente non in possesso del nostro comune. In ansia i dirigenti dell'Armerina calcio, per la partita che si disputerà domenica nel nostro campo, data in cui sperano di ospitare i giocatori della squadra avversaria in un modo molto più decente delle passate volte. "Con le società abbiamo raggiunto un accordo -spiega Renzo Amore- che loro si prendono cura della pulizia e noi ci occupiamo del problema dell'acqua calda. Le società sportive si autotassano curando la pulizia degli spogliatoi perché il Comune chiede solo euro 2,50 per il ticket giornaliero, quindi solo una cifra simbolica".

Raffaella Motta

 

A disagio tutto il calcio piazzese

    Tutte le volte che al campo sportivo S. Ippolito arrivano le squadre da fuori per disputare una partita, i nostri dirigenti sportivi devono scusarsi a nome della città per l’accoglienza indecorosa che viene loro riservata a causa dei locali (bagni e spogliatoi) senza alcuna norma igienico-sanitaria e in una generale condizione di fatiscenza. "Capisco che il campo sportivo non è certamente la meta preferita per i tanti crocieristi che arrivano in città, ma faccio notare che anche questo è turismo, poichè tra le partite di campionato regionale giovanile e campionati di categorie superiori, tutte le settimane arrivano in città squadre da tutta la Sicilia ed il biglietto da visita presentato non è certamente dei migliori, anzi. -Così amaramente commenta Rino Papalia responsabile della squadra giovanile piazzese Next Level (in foto), che proprio domenica scorsa ha disputato un'importante partita al S. Ippolito di Piazza Armerina con tutti i disagi immaginabili a causa di questo problema. -   Ragazzini di 12-13 anni provenienti da Messina hanno dovuto affrontare il viaggio di ritorno sporchi perché non hanno potuto fare la doccia causa mancanza di acqua...la stessa cosa è capitata a chi è venuto da Catania. E' una costante la mancanza di acqua, che se raramente arriva è fredda, durante la settimana, con i ragazzi che tornano a casa sporchi dopo l'allenamento...non sono crocieristi e quindi poco importa.. la FIGC Regionale ci ha messo in guardia...ancora poco e si chiude!" . Parole di sconforto quelle di Rino Papalia, a cui fanno eco quelle dell'avv. Francesco Alberghina, presidente dell'Armerina Calcio, che si è trovato anche lui più volte nel medesimo disagio di doversi scusare con le squadre di fuori per la condizione oscena di bagli e spogliatoi. "Il 17 dicembre scade un bando per accedere ad importanti fondi per lo sport e le strutture sportive ma della cosa a Piazza Armerina nessuno sembra preoccuparsi" spiega Francesco Alberghina. Rino Papalia continua : "Ho l'impressione che alcuni componenti di questa amministrazione comunale, così come qualcuno di quella precedente, conoscano il campo sportivo S.Ippolito e la sua ubicazione solo perché teatro, il 14 agosto, del Palio dei Normanni, con la disputa della famosa Giostra del Saraceno...nei rimanenti periodi dell'anno per recarsi al campo sportivo hanno bisogno del navigatore satellitare. Faccio presente che al campo sportivo S.Ippolito si pratica anche il gioco del calcio, attività sportiva tra le più seguite e praticate al mondo, ed è a dir poco deprimente ritrovarsi con degli spogliatoi che definire da terzo mondo è già un complimento; spogliatoi dove la sporcizia fa da padrona e dove il problema dalla mancanza di acqua calda per poter fare la doccia è una costante...onestamente, dopo le numerose segnalazioni, un passo avanti è stato fatto, perché a differenza del passato adesso l'acqua almeno arriva. 😂Con un quadro del genere è logico definire pari allo zero le condizioni igienico-sanitarie della struttura. Basterebbe una spesa irrisoria per mettere tutto a posto, ma non rivestendo un interesse "turistico", l'agonia del campo sportivo S.Ippolito sembra destinata a durare a lungo. Si tira sempre fuori il problema della mancanza di fondi, ma a queste affermazioni è logico dissentire, perché, diciamola tutta, i soldini per fare trasferte che si rivelano solo delle piacevoli gitarelle ma che non portano a nulla si trovano, mentre per mettere riparo a delle situazioni disastrose, come lo è quella del campo sportivo S.Ippolito, non c'è un solo maledettissimo euro a disposizione...e girano le scatole se si pensa che non ci sono soldi, parliamo di 120-150 euro, per comprare una pompa o uno scaldabagno per gli spogliatoi del campo sportivo quando invece sono state stanziate cifre di pari valore o addirittura superiori per l'acquisto di lenti a contatto per la trasferta di Siena. Ma per piacere!". Accuse chiare e circostanziate, che non danno luogo ad equivoci. E mentre domenica prossima l'Armerina Calcio ospiterà al campo S. Ippolito il Cusn Caltanissetta per aggiudicarsi la vetta in classifica, l'assessore Renzo Amore ancora in merito non dà notizie di sé...

Raffaella Motta

GRAN FINALE SICILIA KARTING

Si prevedono all'incirca una cinquantina di partecipanti al Gran Finale delle Cronogare dei Comuni che si terrà domenica 23 settembre presso il Sicilia Karting di Villapriolo. Anche questo appuntamento è organizzato dall'Asd Kart Calascibetta del presidente Mario Puglisi con la collaborazione del settore Kart di Aci Csai Sicilia. Così dopo le prove di Calascibetta, Enna e Agira, anche il Kartodromo Sicilia Karting di Villapriolo della famiglia Sciandra si trasforma in un circuito cittadino. “Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato nelle tre precedenti prove – ha detto Mario Puglisi – adesso la conclusione in bellezza su questo magnifico Kartodromo. Ma dal prossimo anno posso quasi assicurare che il numero di prove cittadine sarà quantomeno raddoppiato”.

 

Un'altra vittoria per l'Armerina calcio

Piazza Armerina Domenica 25 Novembre- Con la doppietta di Filippo Alessandro e la rete di Ernesto D’Assaro arriva la quarta vittoria consecutiva dell’Armerina. A farne le spese questa volta la San Giovanni Gemini squadra giovane ben disposta tatticamente ma che non ha mai impensierito, nell’arco dei novanta minuti, il reparto difensivo dell’Armerina. Importante successo che porta la squadra piazzese ad un solo punto di distacco dal vertice della classifica che vede appaiati, a 19 punti, la Master Pro di San Cataldo e l’Empedoclina che ieri si sono affrontati nel big match dell’ottava giornata, del campionato di prima categoria girone G, che ha visto prevalere per 2 a 0 la squadra nissena.

Vittoria meritata quella dell’Armerina di mister Filippo Angilella che sembra aver trovato i giusti equilibri tecnico tattici che fan ben sperare per il futuro di una squadra e di una città che non nasconde i suoi propositi di ambire a campionati consoni alla tradizione calcistica che ha vantato negli anni scorsi la città dei mosaici.

Tredici gol messi a segno nelle ultime quattro giornate subendone solo due. Un tabellino che denota una squadra che fa paura in attacco ma che non dispiace in difesa con l’ottima prova di tutto il reparto difensivo che ieri comunque, ad onore del vero, non è stato messo in difficolta per tutto il match.

La squadra ospite si è presentata con un 4-4-2, che si trasformavain un 4-4-3 in alcuni frangenti della partita, con l’obiettivo di portare a casa un punticino che avrebbe fatto morale contro una squadra che non nasconde l’obiettivo di vincere il campionato di prima categoria.Ma Alla mezzora circa, del primo tempo, ancora una volta, sarà la mezzala Filippo Alessandro che riesce a sbloccare la partita. Gol meritato visto che la squadra di mister Angilella aveva fatto la partita fin a quel momento. Sterile la reazione della squadra agrigentina che non ha mai impegnato l’estremo difensore dell’Armerina, Ventura Pietro. Lo stesso Alessandro al 16 del secondo tempo realizza la sua personale doppietta. Su una corta respinta del portiere insacca la palla in rete. Al 26 del secondo tempo arriva il terzo gol di Ermesto D’Assaro che chiude la partita con la meritata vittoria della squadra piazzese.

«Importante vittoria– commenta il presidente Ciccio Alberghina – i ragazzi sono rimasti concentrati per tutti i novanta minuti e questi tre punti sono di fondamentale importanza perché ci portano ad una sola lunghezza dalla vetta della classifica. Vittoria che fa morale in vista della match di coppa Sicilia contro la Nissa che giocheremo in casa mercoledì alle 15. Spero che ci sia un pubblico delle grandi occasioni perché la squadra sa quanto teniamo a questa coppa”.

Quindi si ritornerà in campo mercoledì alle ore 14,30 di fronte l’Armerina di mister Angillela contro la forte Nissa di Caltanissetta. Partita valida per il secondo turno di Coppa Sicilia Il ritorno è previsto per il prossimo 12 dicembre al Sant’Elia di Caltanissetta.

Guglielmo Bongiovanni

 

 

 

Primo incontro fra dirigenti e giocatori dell'Armerina Calcio

Primo incontro fra dirigenti e giocatori dell'Armerina Calcio all'hotel Villa Romana. Presentati i nuovi acquisti, l'attaccante Keitá dalla Guinea che giocherà a fianco di Filippo Alessandro e Mario dal Camerun, ottimo difensore. Intervista a Francesco Alberghina, presidente e Filippo Lembo direttore sportivo.